Gli Stramilano, metti una cassoeula a colazione

Lettura 4 min

di Marcus Dardi – Gli Stramilano nascono nel 1966 da un incontro tra due protagonisti della canzone popolare milanese: Gianni Bambozzi e Renzo Schiroli.

Grandi appassionati, conoscitori e interpreti della cultura meneghina, Gianni e Renzo formano il loro gruppo musicale scegliendo un nome molto sornione “I Gatti Folk”.

Iniziano così ad esibirsi nei vari locali dei navigli milanesi e ricalcando le orme dei vecchi Barbapedana, alternano le loro esibizioni tra osterie e feste private.

E’proprio in una festa privata che vengono notati dal direttore del night-club “Gallery” di Milano che propone loro di esibirsi nel suo locale.

Il 1969 è un anno importante per questi due gatti rock, vengono ingaggiati dal locale di cabaret “7 più club”. Questo locale ha portato loro fortuna poiché l’anno dopo, nel 1970, Gianni e Renzo si esibiscono niente di meno che al “Derby Club”, la fucina dei più grandi cabarettisti di quei tempi felici e culturalmente molto attivi.

Arriva poi il primo 33 giri, a etichetta RCA, dal titolo “In gir per i Navili”, che vende oltre 10.000 copie.

Nel 1972 Roberto Brivio, ex “gufo” li chiama a cantare nel suo locale “Il Refettorio”. Questa collaborazione durerà per diversi anni.

In parallelo al “refettorio” si esibiscono anche al Teatro Gerolamo dove, insieme alla compagnia stabile del teatro, gireranno tutta l’Italia.

Nel 1979 Gianni viene chiamato a recitare al “Piccolo Teatro di Giorgio Strehler” nei panni del “Barbapedana”. Lo spettacolo “El Nost Milan” scritto da Bertolazzi, vede Gianni affiancato a Mariangela Melato e Tino Carraro.

I gatti folk si sciolgono nel 1982 e Gianni si concede qualche anno di riposo.

L’amore per l’arte non lo abbandona mai e nel 1991, in un tipico locale milanese, incontra Paolo Menichini, che oltre all’amore per la chitarra e per le canzoni degli anni ’60, è anche un grande appassionato della canzone dialettale lombarda.

Padroneggiando entrambi un ricco repertorio di canzoni lombarde danno vita così un nuovo gruppo musicale “Il Duo Mediolanum”.

Insieme al loro amico Roberto Marelli, grande attore milanese, contribuiscono a portare avanti la cultura e la tradizione della canzone milanese che va sempre di più affievolendosi.

A Ospedaletti, in Liguria, arrivano terzi al “Festival Nazionale della Canzone Dialettale” con il brano “A Milan se Viv Inscì”.

Paolo, che nel frattempo ha frequentato recitazione al “Centro teatro attivo di Milano”, contribuisce a musicare sempre nuove canzoni sui testi di Gianni parlando della Milano del nuovo secolo appena iniziato.

Nel 2002 Gianni e Paolo entrano a far parte del gruppo “I Cantamilano” e insieme saranno ospiti fissi del programma TV “Tutta un’altra musica” in onda su Telelombardia. Due anni dopo però Gianni e Paolo decidono di uscire dal gruppo e nascono così “Gli Stramilano” proponendo le loro canzoni in Tv e in vari locali.

Dal 2006 iniziano una serie di nuove collaborazioni teatrali. Nel 2006, con Enrico Beruschi, rappresentano uno spettacolo di cabaret musicale dal titolo “Un Tramviere in Lombardia”. Nel 2007 rappresentano, con la loro amica cantante Anna Delli Ponti, lo spettacolo musicale “Milano-Napoli…e ritorno”. Nel 2014 si aggiunge a loro l’attore Massimo Galimberti in nuovi spettacoli teatrali.

Proprio come ci racconta la celebre canzone del 1928 di Ramo e Mascheroni, da cui il gruppo a preso il nome, “Stramilano” diventano sempre più grandi.

DISCOGRAFIA:

2005 CASSOEULA A COLAZIONE

2006 TUPICADA

2007 MILAN LA CAMBIA

2007 LE MILANESI SEMPREVERDI

2009 SOTT A LA LUNA MILANESA

2013 IL MEGLIO DI NOI

Servizio Precedente

FARSE D'ITALIA - Rientro a scuola il 7. Ma i dissidenti dicono NO

Prossimo Servizio

Il primo e ultimo Piano Marshall

Ultime notizie su Storia e Territorio