Addio mia bella addio, la partenza del soldato

Lettura 1 min

di Marcus Dardi – I canti patriottici – un patrimonio che mi hanno trasmesso con amore alle scuole elementari.

Addio mia bella addio

Questa canzone risorgimentale dalla musica di autore ignoto e versi del fiorentino Carlo Alberto Bosi divenne molto popolare durante il 1848.

Probabilmente fu la canzone più cantata nel corso delle guerre risorgimentali tra il 1848 e il 1870.

La canzone è anche conosciuta come “Addio del volontario toscano” o “La partenza del soldato”.

La leggenda narra che fu cantata per la prima volta proprio da soldati “volontari” che combatterono nel mantovano, nella zona di Curtatone, durante la I guerra di indipendenza.

Le guerre di indipendenza italiana, tutte contro l’impero austro-ungarico, furono:

I Guerra: dal 1848 al 1849

II Guerra: nel 1859

III Guerra: nel 1866

IV Guerra: dal 1915 al 1918, è la presenza italiana alla I Guerra mondiale.

Questa canzone la imparai alle elementari quando si faceva la lezione di canto, una volta alla settimana, con più classi raggruppata in aula magna.

E’ lì che noi bambini abbiamo imparato i canti tradizionali del passato. Il maestro di musica puntava molto su queste canzoni “storiche”. Al tempo non si capiva l’importanza di tali canzoni ma ci hanno lasciato dentro, per sempre, un grandissimo valore e oggi che a mia volta cerco di trasmetterle devo ringraziare la mia maestra e il maestro di canto di allora, era il 1970.

Servizio Precedente

Film Commission, il prestanome: "Innesco situazioni che non so dove vanno a finire"

Prossimo Servizio

Io sono Giorgia e dimezzo Salvini. FDI + 9,4%, Lega - 12,1%

Ultime notizie su Storia e Territorio