VERGOGNA PLANETARIA – Con ritardo mondiale e con calma mentre infuria la pandemia l’Europa inizia a valutare Sputnik V

Lettura 1 min

 L’Ema ha avviato la valutazione del vaccino russo Sputnik V. Lo rende noto la stessa Ema.  Il comitato per i medicinali umani (Chmp) dell’Agenzia europea del farmaco (Ema) ha avviato una revisione continua del vaccino russo anti-Covid lo SPUTNIK V (Gam-Covid-Vac). Il richiedente dell’Ue per questo medicinale è R-Pharm Germany GmbH. Lo comunica l’Ema, affermando che ‘la decisione del Chmp di avviare la revisione a rotazione si basa sui risultati di studi di laboratorio e studi clinici negli adulti. Questi studi indicano che lo SPUTNIK V innesca la produzione di anticorpi e cellule immunitarie che prendono di mira il coronavirus Sars-CoV-2 e possono aiutare a proteggere dal Covid-19′. L’Ema – prosegue la nota -valuterà i dati non appena saranno disponibili per decidere se i benefici superano i rischi. La revisione continua proseguirà fino a quando non saranno disponibili prove sufficienti per la domanda formale di autorizzazione all’immissione in commercio”.

Servizio Precedente

Crisanti, serve logistica Amazon e non un generale dell'Esercito per distribuire vaccino

Prossimo Servizio

Il mondo cambia per tutti, anche in Palestina

Ultime notizie su Scienza