Scontro su vaccino con novax? No. Astrazeneca diserta incontro con vertici Unione Europea

Lettura 1 min

Astrazeneca si rifiuta di partecipare all’incontro previsto per stasera con i verttici dell’Unione europea. La cancellazione dell’incontro fa seguito alle polemiche sulle presunte inadempienze della casa farmaceutica nei confronti della Ue e all’intervista rilasciata dal ceo di Astrazeneca  Pascal Soriot, nella quale il numero uno dell’azienda ha insistito sul fatto che non vi è alcun obbligo contrattuale nei confronti della Unione europea.

Secondo un funzionario della Commissione europea citato da Politico, invece della partecipazione all’incontro di stasera, Astrazeneca risponderà in forma scritta al Commissario alla Salute, Stella Kyriakides, che ha chiesto maggiori dettagli sulla vicenda. La casa farmaceutica non ha al momento confermato questa circostanza.

 La Commissione europea chiede ad Astrazeneca ulteriori informazioni riguardo all’annunciato taglio del 60% alle consegne del vaccino previste per la Ue nel primo trimestre del 2021. Secondo il funzionario della Commissione citato da Politico, la casa farmaceutica ha in effetti un accordo per “fare il meglio possibile” in termini di consegne, ma ha anche sottoscritto un accordo preventivo che comprende l’obbligo per l’azienda di avere la capacità produttiva per consegnare le dosi previste. 

Photo by John Cameron 

Servizio Precedente

E se Conte fallisce, chiamano Prodi l'europeista?

Prossimo Servizio

Federalberghi, perse 236 milioni di presenze

Ultime notizie su Scienza