Pzifer chiede autorizzazione per vaccino 5-11 anni a Ema

Lettura 1 min

Pfizer e BioNTech annunciano di aver presentato all’Agenzia europea del farmaco Ema i dati sul vaccino anti-Covid per i bambini dai 5 agli 11 anni, per ottenere una variazione dell’autorizzazione condizionata all’immissione in commercio nell’Unione europea e rendere disponibile Comirnaty* in questa fascia d’età. E’ quanto comunicano oggi le due aziende, spiegando che la richiesta di variazione si basa su dati che includono i risultati di uno studio di fase 2/3, che sta arruolando bambini da 6 mesi di vita fino a meno di 12 anni d’età.

L’alleanza Pfizer-BioNTech ha gia’ chiesto un’analoga autorizzazione alle autorita’ sanitarie statunitensi lo scorso settembre dopo aver annunciato che il vaccino era stato ben tollerato dai bambini in fase di test dando una risposta immunitaria ‘robusta’ e comparabile a quella osservata per i soggetti della fascia d’eta’ compresa tra i 16 e i 25 anni. Circa 28 milioni di bambini tra i 5 e gli 11 anno potrebbero avere la possibilita’ di essere vaccinati entro qualche settimana se l’Ema dovesse dare il suo via libera. I test, secondo quanto reso noto, sono stati effettuati su un campione di 2300 bambini. In Israele i bambini dai 5 agli 11 anni che rischiano complicazioni gravi possono essere vaccinati dal primo agosto scorso con il siero Pfizer-BioNTech in seguito a una autorizzazione speciale rilasciata dalle autorita’ sanitarie nazionali.

Servizio Precedente

Cgia, Dl Green pass da rifare. da lunedì 2 milioni di lavoratori a casa

Prossimo Servizio

COME SE NON CI FOSSE STATA FORZA NUOVA - Salvini nel giorno della manifestazione contro assalto a Cgil: Fascista è il sedicente antifascista

Ultime notizie su Scienza