Le previsioni di Galli: nonostante vaccino, ne avremo ancora per un anno. Dosi a rilento

Lettura 1 min

Anche se la campagna vaccinale dovesse procedere nel miglior modo possibile, il covid non ci lascerà in pace per almeno un altro anno. A dirlo all’AGI è il direttore di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, Massimo Galli. Sui tempi di efficacia della campagna vaccinale, infatti, l’infettivologo sottolinea: “Dipende da quanto si riuscirà a vaccinare, quando andremo a costruire la barriera che il virus non riuscirà a valicare per andare ad infettare persone ancora suscettibili perché non immunizzate. Comunque dubito che la partita si chiuda prima di un anno, anche perché delle dosi di vaccino previste ce ne sono diverse che saranno in ritardo”.

Per Galli il periodo di transizione, prima che il vaccino funzioni, “sarà necessariamente critico, perché per come siamo messi in questo momento avremo i nostri problemi: non siamo ancora fuori dalla seconda ondata e quindi probabilmente continuerà, rischiamo che ci siano delle riaccensioni, questa è una probabilità elevata”. 

Servizio Precedente

DISARMANTE – Per Oms nuova variante trasmessa più facilmente da bambini e giovani

Prossimo Servizio

Burioni: “Canada autorizza vaccino Moderna. Europa con calma? Ritardi fanno morire gente”

Ultime notizie su Scienza