Lazio asfalta Lombardia. Attivo a Fiumicino primo centro vaccini in un aeroporto

Lettura 1 min

Già ad agosto erano partiti i primi punti per i tamponi dei viaggiatori mentre a Linate e Malpensa i vertici sanitari lombardi non avevano ancora fatto partire il servizio. C’erano le fiere, era stato detto. Oggi il Lazio, ancora una volta, sorpassa l’intraprendente Lombardia. E’ infatti attivo da questa mattina all’aeroporto di Fiumicino il nuovo Centro Vaccini della Regione Lazio, il primo realizzato in uno scalo italiano, grazie alla collaborazione di Aeroporti di Roma e della Croce Rossa Italiana, utilizzando materiali innovativi. La Croce Rossa Italiana gestira’ l’inoculazione dei vaccini attraverso il suo personale sanitario. Nella prima giornata saranno somministrate 400 dosi del vaccino AstraZeneca destinate agli operatori sanitari di eta’ compresa tra 18 e 55 anni. La struttura di circa 1.500 metri quadri interamente coperti e riscaldati, che sara’ in grado di somministrare fino a tremila dosi di vaccino giornaliere quando operera’ 24 ore al giorno, e’ stata allestita utilizzando una parte degli oltre 22 mila metri quadri di superficie messi a disposizione da Aeroporti di Roma presso il parcheggio Lunga Sosta del ‘Leonardo da Vinci’, dove dallo scorso settembre e’ attiva l’area drive-in per i test Covid-19, anche questa gestita dalla Croce Rossa Italiana.

Servizio Precedente

Il presidente catalano: Vogliamo l'indipendenza!

Prossimo Servizio

Zona rossa, Confcommercio Lombardia chiede risarcimento danni

Ultime notizie su Scienza