E l’Aifa ora boccia il plasma iperimmune

Lettura 1 min

Il plasma iperimmune non da’ benefici se usato su pazienti con Covid che hanno gia’ sviluppato una polmonite lieve o moderata. La doccia fredda sulle speranze di usare questa terapia viene dai risultati dello studio Tsunami promosso da Aifa e Iss, secondo cui lo studio “non ha evidenziato un beneficio del plasma in termini di riduzione del rischio di peggioramento respiratorio o morte nei primi trenta giorni”. Alla ricerca, spiega la nota dei due enti, hanno partecipato 27 centri clinici in tutta Italia che hanno arruolato 487 pazienti, meta’ dei quali ha ricevuto plasma e terapia standard mentre l’altra meta’ la sola terapia. 

Servizio Precedente

Class action contro Governo. #Ioapro, 3mila ricorsi contro le multe per i ristotanti

Prossimo Servizio

Lombardia, pioggia di disdette per Astrazeneca

Ultime notizie su Scienza