Cassandra Crisanti, Covid? impossibile eliminarlo, lo inseguiremo come il virus dell’influenza

Lettura 1 min

“Parliamoci chiaro: ormai e’ impossibile eliminare il virus che si e’ radicato”. Lo ha detto Andrea Crisanti, direttore del Laboratorio di microbiologia e virologia dell’Azienda ospedaliera di Padova e docente di Microbiologia dell’ateneo cittadino, ad Agora’ su Rai 3 “Siamo riusciti finora a eliminare con il vaccino un solo patogeno che e’ il vaiolo, e siamo quasi al limite per eliminare la polio, ma ci sono voluti decenni e decenni di vaccinazioni – ha sottolineato – quindi non e’ realistico pensare che questo virus lo eliminiamo. Potremo controllarlo abbattendo la letalita’ e con la sorveglianza sulle varianti”. “L’allarme sociale della pandemia – ha aggiunto – e’ legato al numero dei morti, quindi se si riesce a diminuire la letalita’ sicuramente riusciamo a riportare questa malattia in un perimetro accettabile da un punto di vista sociale. Allo stesso tempo dobbiamo fare una sorveglianza sulle varianti perche’ se finora e’ vero che alcuni vaccini non proteggono contro l’infezione, ma proteggono contro le complicazioni piu’ gravi, e’ possibile che il virus possa variare ancora e diventare ancora piu’ aggressivo. Ormai siamo entrati in quella che si chiama ‘giostra evolutiva’ del virus: dobbiamo purtroppo cercare di inseguirlo, come si fa con il virus dell’influenza”. 

Servizio Precedente

Fine moratoria mutui, 2,7 milioni tra famiglie e imprese a rischio fallimento

Prossimo Servizio

VIDEO - Oipa: Cala la vendita di agnello e non solo per il lockdown

Ultime notizie su Scienza