Zingaretti: “velocizzare la nuova legge elettorale”

Lettura 1 min

di Carlo Andreoli – Come già avevamo portato alla luce durante il periodo pandemico, continuano in silenzio i lavori per la nuova legge elettorale. 
Il PD vuole accelerare sul tema e avverte gli alleati di non fare scherzi. Il ministro degli Esteri Di Maio si mostra accondiscendente e afferma che i patti verranno mantenuti, assicurando che  almeno uno dei due rami del Parlamento sarà soggetto alla nuova legge prima del taglio dei Parlamentari. 

Si oppone compattamente al proporzionale il centrodestra ed a sorpresa anche quel Matteo Renzi, che da più di un anno mantiene sotto scacco l’esecutivo e un intero paese. 

Giorgia Meloni, che sostiene il maggioritario con possibilità di espressione delle preferenze, da diverse settimane è molto dura e decisa sul tema:” I parlamentari li hanno inseriti in una lista bloccata, le alleanze non si sa quali siano, i capi di partito neanche e il programma nemmeno.
E che andate a votare a fare? Vi rendete conto del delirio?”

Ci divertiremo. 

Servizio Precedente

Più casi, più ricoveri meno tamponi. Il trend della settimana Covid

Prossimo Servizio

Nuove accise sul diesel. Autotrasporto minaccia il blocco

Ultime notizie su Politica