Zingaretti si dimette da segretario PD

Lettura 1 min

 “Lo stillicidio non finisce. Mi vergogno che nel Pd, partito di cui sono segretario, da 20 giorni si parli solo di poltrone e primarie”. Lo scrive su Facebook Nicola Zingaretti annunciando le dimissioni da segretario Pd. “Visto che il bersaglio sono io, per amore dell’Italia e del partito, non mi resta che fare l’ennesimo atto per sbloccare la situazione. Ora tutti dovranno assumersi le proprie responsabilita’. Nelle prossime ore scrivero’ alla Presidente del partito per dimettermi formalmente. L’Assemblea Nazionale fara’ le scelte piu’ opportune e utili”.

“Mi vergogno che nel Pd, partito di cui sono segretario, da 20 giorni si parli solo di poltrone e primarie, quando in Italia sta esplodendo la terza ondata del Covid, c’e’ il problema del lavoro, degli investimenti e la necessita’ di ricostruire una speranza soprattutto per le nuove generazioni. Dovremmo discutere di come sostenere il governo Draghi, una sfida positiva che la buona politica deve cogliere”, aggiunge. 

Servizio Precedente

Ma cos’è questa crisi... Una canzone che non tramonta mai

Prossimo Servizio

Il Parlamento europeo è il solo eletto dal popolo e infatti non conta

Ultime notizie su Politica