Zaia: Chi è contro l’autonomia vuole l’equa distribuzione del malessere

21 Giugno 2024
Lettura 1 min

 “Ci sono due filosofie di pensiero: chi è per l’equa divisione del malessere, ovvero chi è contro l’autonomia , e chi è, invece, per l’equa divisione del benessere. Questo progetto rappresenta una grande opportunità soprattutto per il Sud. Se io fossi un governatore del Sud, la chiederei subito l’autonomia . Per me rappresenta una via di uscita e di modernità per tutto il Paese, da Nord a Sud”. Lo ha detto il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, a ‘Radio Anch’io’ su Rai Radio 1. Per il governatore della Calabria, Roberto Occhiuto, l’autonomia è un contentino alla Lega? “Non è così, i contenuti non passano attraverso un dettame costituzionale”, ha sottolineato.

“Non sto parlando dell’attuale classe dirigente del Sud. Io trovo immorale che ci siano cittadini costretti a fare le valigie per andare a curarsi fuori regione. E trovo altrettanto immorale che la giustificazione da parte di qualcuno possa essere dire che , dove la sanità va bene, è perché hanno avuto più soldi”, ma in realtà “è semplicemente un tema di organizzazione Cerchiamo di guardare in faccia la realtà”, ha detto ancora Zaia. “Noi ci siamo sentiti raccontare la storia per 10 anni o anche di più che non si poteva fare l’ autonomia perché mancavano i Lep. Bene, questo governo è arrivato e ha reso obbligatori i Lep, che sono la garanzia dei diritti sociali e di tutto quello che è l’uniformità dell’erogazione dei servizi ai cittadini”, ha sottolineato il governatore del Veneto.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Rapinato e picchiato Roberto Baggio, famiglia sotto sequestro per 40 minuti durante l’assalto dei criminali

Prossimo Servizio

Ratifica del Mes. “Italia isolata nel mare agitato dei mercati finanziari”. Ma Salvini: Ratifica è una follia

Ultime notizie su Politica

Mosca: Con ritiro Biden molto può cambiare

 Il Cremlino monitorerà la situazione, ma considera prioritari non i risultati delle elezioni americane, ma il raggiungimento degli obiettivi del Distretto militare centrale. Lo ha detto il portavoce del presidente russo Dmitry

Biden si ritira dalla corsa per Casa Bianca

Joe Biden ha abbandonato la sua corsa per la rielezione alla Casa Bianca. 81 anni, Biden alla fine ha dovuto cedere alle pressioni sempre più forti di quelli che riteneva i suoi più stretti alleati (tra
TornaSu