Un’altra occasione persa per tacere. Gallera: Veneto non ha imparato da me e Fontana

Lettura 1 min

Dichiarazioni da leggere e rileggere bene. “Durante la prima ondata in Veneto sembravano essere stati i più bravi, ma oggi non hanno fatto esperienza di quanto accaduto in altre regioni come la Lombardia”.

Lo ha detto da Brescia l’assessore al Welfare Giulio Gallera rispondendo alle domande dei giornalisti in occasione delle prime vaccinazioni covid agli Spedali civili di Brescia. “Nella prima ondata in Veneto non hanno subito la violenza del virus che abbiamo subito noi che siamo stati colpiti alle spalle – ha detto Gallera – Oggi loro hanno il 36% di positivi in rapporto ai tamponi e vuol dire che non hanno fatto tesoro di quanto accaduto altrove”.

Gallera forse dimentica la capacità di tracciamento del Veneto, il rapporto tamponi-contagiati, il caso Vo’ e la buona tenuta del sistema. Altro è quanto è avvenuto con Veneto zona gialla ma paragonare la sanità veneta a quella lombarda è un atto di coraggio. Per non dire altro. Zaia come Fontana?

Servizio Precedente

Crimi (5Stelle) insulti dai No Vax: Traditore!

Prossimo Servizio

De Luca si vaccina. Salvini e De Magistris: “Dose tolta a chi ne ha bisogno, abuso di potere”

Ultime notizie su Politica