Tensioni a Washington, sostenitori Trump assediano Capitol Hill. Congresso evacuato

Lettura 1 min

Tensione a Washington, dove i sostenitori pro Trump stanno assediando Capitol Hill, il palazzo che ospita il Congresso nel giorno della certificazione dei voti delle presidenziali. Il vice presidente uscente Mike Pence è stato scortato all’esterno dell’edificio. Il Congresso ha dovuto sospendere le operazioni di certificazione e ai parlamentari è stato chiesto di utilizzare maschere antigas. La sindaca di Washington DC Muriel Bowser ha ordinato il coprifuoco nella capitale a partire dalle 18 locali (mezzanotte italiana) fino alle 6 di domani.

L’aula della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti e’ stata evacuata.

Il vicepresidente Mike Pence, che presiedeva la seduta del Congresso per certificare la vittoria di Joe Biden, è stato allontanato da Capitol Hill.

Anche il palazzo del Congresso della Georgia e’ sotto assedio. Secondo quanto riferito dai media americani, un gruppo di sostenitori pro-Trump si e’ radunato nei pressi dell’edificio, costringendo l’evacuazione del segretario di stato Brad Raffensberger e del suo staff. 

Wall Street arretra e diventa mista dopo gli scontri a Washington dove i sostenitori di Donald Trump hanno sfondato le barricate della polizia a Capital Hill e sono riusciti a entrare nel Congresso che e’ stato posto in lockdown. Il Dow Jones frena a +1,3% a 30.804 punti base dopo aver toccato il massimo storico a 31.000 punti. Lo S&P 500 guadagna lo 0,52% a 3,746 punti, torna negativo il Nasdaq che dopo aver toccato guadagni dello 0,58% ora arretra dello 0,21 a 12.787 punti base.

Servizio Precedente

Incredibile Trump: Se Pence dice che Stati vogliono rivotare vinciamo le elezioni

Prossimo Servizio

VIDEO - Usa, giornalisti al Congresso: siamo sotto assedio

Ultime notizie su Politica