Salvini: zona rossa, Speranza e Orlando tengono sotto sequestro italiani

Lettura 1 min

“C’è una posizione ideologica che vede solo rosso: non si riapre per tutto aprile. Io sono a processo per sequestro, mi domando perché milioni di italiani debbano essere tenuti sotto sequestro da Speranza e Orlando”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a ‘Dritto e rovescio’ su Rete4.

“Bisogna tornare alla vita dopo Pasqua. C’e’ una posizione ideologica che vede tutto rosso ma non e’ una posizione fondata su dati scientifici. Dopo Pasqua le zone gialle devono essere riconosciute come zone gialle. Il ministro Speranza che, per motivi suoi e’ sostenuto da Pd e 5S, non vuol sentire parlare di aperture. Per lui e il ministro Orlando, 60 milioni di italiani devono stare sotto sequestro. Noi chiediamo – annuncia Salvini – che valga la scienza, che si dia fiducia alla scienza, sia quando apre che quando chiude. Vedro’ il premier Draghi la prossima settimana, dopo Pasqua, a lui chiederemo l’utilizzo di dati scientifici, non aiutini. La Lega ha insistito perche’ nel decreto sia previsto che in quelle zone caratterizzate da una condizione sanitaria sotto controllo, dopo le feste di Pasqua fosse giusto tornare a riaprire”.

 “Bisogna tornare alla vita dopo Pasqua. C’è una posizione ideologica che vede tutto rosso ma non è una posizione” che si basa sui dati. “Dopo Pasqua le zone gialle devono essere riconosciute come zone gialle”. 

Servizio Precedente

Perché secondo Costituzione non è previsto l'obbligo vaccinale per i medici. E adesso?

Prossimo Servizio

Recovery, "la Lega guarda al Sud". Non c'erano dubbi

Ultime notizie su Politica