Renzi: Indagine Open è uno scandalo giuridico

28 Luglio 2023
Lettura 1 min

“L’indagine su Open è uno scandalo giuridico senza precedenti”. Così il leader di Italia Viva Matteo Renzi commenta la decisione della Consulta di accogliere il conflitto di attribuzione proposto dal Senato. “Difendo la legalità che i pm Turco e Nastasi calpestano”, attacca l’ex premier in un’intervista al Qn facendo riferimento alla procura di Firenze che indaga sul caso. Sulla riforma della giustizia del ministro Nordio, Renzi dice: “Non mi appassionano i singoli punti, mi interessa il principio della giustizia giusta. Se un magistrato sbaglia, deve pagare”. Il governo prende tempo, secondo il senatore. “Meloni non ha portato un solo contenuto di novità. Si limita a vivacchiare. Per molti meglio così – dice -: non ci sono rischi sulla tenuta economica del Paese e quindi meglio non fare nulla anziché sbagliare”. Sul salario minimo, “la proposta del campo largo, primo firmatario Conte, non è a costo zero – rileva Renzi -, ma prevede un fondo finanziato in legge di bilancio, cioè un aumento delle tasse. E io contesto radicalmente l’idea che per fare le riforme basti aumentare le tasse”. Il dialogo con Azione “per noi non è mai finito”, dichiara il leader di Italia Viva, che però trova “assurdo” che “piccole ambizioni personali blocchino il percorso comune”. Il dibattito sulle correnti del Pd afferma di non averlo seguito, “ha visto come sono più rilassato?”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Bce, il nono rialzo del tassi: corsa nel vuoto per l’economia

Prossimo Servizio

Fallimento Bce – Rialzo tassi, per i mutui 286 euro in più al mese. E i prezzi ovviamente non scenderanno mai più

Ultime notizie su Politica

Acqua: nel 2023 sparito un litro su cinque

di Gigi Cabrino – La siccità degli anni 2022 e 2023 continua a fare parlare, anche perché se il nord ha conosciuto periodi piovoso negli ultimi mesi non si può dire altrettanto

A Umberto Bossi il premio Rosa Camuna

Mercoledi’ 29 maggio, alle ore 17, a Palazzo Lombardia, in occasione della giornata in cui si celebra la “Festa della Lombardia”, verranno consegnati i ‘Premi Rosa Camuna’. Si tratta della piu’ alta
TornaSu