Quindi è vero. Il ministro: Scelta politica il 56% del Pnrr deve andare al Sud”

Lettura 1 min

Per il Mezzogiorno noi ci siamo posti l’obiettivo del 56% delle risorse, non del 40%. Tale percentuale è stata una scelta politica, non il frutto di un algoritmo”. Lo ricorda in un’intervista a ‘Repubblica’ Enrico Giovannini, ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, che – davanti alle difficoltà denunciate dagli enti locali – spiega che “non si può continuare solo a dire che ci sono problemi”. “Per le infrastrutture e la mobilità è cambiato il modo di assegnare i fondi, e non solo per il Pnrr, perché ora vengono assegnati solo su progetti ben definiti. È evidente che l’investimento in capitale umano nei Comuni è fondamentale, anche per il futuro perché nel corso degli anni sono stati depauperati di professionalità, però – lamenta – dare l’idea di essere sempre in emergenza è forse eccessivo”. Per agevolare il processo di realizzazione delle opere – rivela – “stiamo valutando con la Presidenza del Consiglio la possibilità di ulteriori semplificazioni rispetto a quelle del dl 77”.

Foto di Marianna Berno

Servizio Precedente

Ricciardi, Green pass deve restare per tutto l'anno

Prossimo Servizio

Ucraina, moratoria di 10 anni per entrare nella Nato per evitare la guerra

Ultime notizie su Politica