Questione settentrionale -Bonaccini, il compagno padano: “Il problema è rappresentare il Nord”

Lettura 1 min

di Stefania Piazzo – In politica gli spazi vuoti vanno riempiti. Ci pensa il presidente dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, a occupare il dibattito della questione settentrionale. Cosa ha detto? “Oggi il Pd deve avere una chiara identità riformista, rappresentando ancor di più le istanze del Nord del Paese. Io non ho dubbi che senza il Mezzogiorno questo è un Paese senza un grande futuro. Però in questo momento drammatico, la parte del Paese che produce più della metà del Pil, ha bisogno di ripartire subito”. In un’intervista alla Stampa Bonaccini parla anche al leader di Confindustria Carlo Bonomi dicendo che “bisogna saper misurare le parole”, mentre al premier Giuseppe Conte da’ un consiglio sui tempi: “La velocità non è una variabile indipendente: si possono prendere ottime decisioni ma se non sono veloci, l’una vale l’altra”. B

Default thumbnail
Servizio Precedente

Tso per i ricoveri coatti? Il sindacato di Polizia Coisp: guardate che la norma esiste già, pene fino all'ergastolo per chi diffonde l'epidemia

Prossimo Servizio

Toscana come la Cina: isolamento obbligatorio, oppure "ti prendo e ti porto via" con ordinanza del sindaco

Ultime notizie su Politica