Pescherecci sequestrati, domani marinerie di tutta Italia si fermano

Lettura 1 min

Sabato, alle 12, le marinerie della Sicilia, insieme a quelle di tutta Italia, si fermeranno per un minuto e faranno suonare le sirene e le trombe dei pescherecci e delle imbarcazioni per manifestare la “loro vicinanza ai colleghi di Mazara del Vallo, sequestrati in Libia e prigionieri da 95 giorni” lo rende noto Marico’ Hopps, commissario cittadino della Lega a Mazara e coordinatore regionale enti locali del Carroccio. “Si sono gia’ attivate diversissime marinerie siciliane – continua Hopps – che hanno immediatamente dato la propria disponibilita’ a partecipare alla manifestazione. Ringrazio il responsabile nazionale del dipartimento pesca della Lega, l’onorevole Lorenzo Viviani, per aver organizzato questa importante iniziativa, sono certa che il suono di sirene che dai tanti porti italiani arrivera’ a Mazara del Vallo come un’unica e forte richiesta: quella di riportare a casa i nostri pescatori”. 

Photo by Anastasia Fomina 

Servizio Precedente

Niente cenone ma è crack da mezzo miliardo per ristoranti e alberghi

Prossimo Servizio

VOGLIA DI LAVORARE – Palermo: 55 assenteisti su 150 dipendenti dei servizi cimiteriali

Ultime notizie su Politica