Passa l’autonomia, i governatori di Lombardia e Veneto: Giornata storica, ora si correrà più velocemente

19 Giugno 2024
Lettura 1 min

“L’Aula della Camera ha definitivamente approvato il Ddl sull’autonomia differenziata. Una notizia eccezionale per la Lombardia e per i lombardi che, sette anni fa, con un referendum, avevano espresso in maniera chiara e netta la volonta’ di andare in quella direzione. Con l’autonomia avremo piu’ competenze in diverse materie e potremo confermare la nostra capacita’ amministrativa rendendo ancora piu’ forte la nostra regione. Ringrazio tutti coloro che hanno creduto in questo progetto e in particolar modo il ministro Calderoli che ha dato un impulso deciso per raggiungere questo traguardo. Con l’autonomia la Lombardia sara’ libera di correre ancora piu’ velocemente!”. Lo dichiara il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, sui suoi profili social, commentando l’ approvazione del Ddl alla Camera.

“Si e’ scritta una bella pagina di democrazia”. Lo ha dichiarato Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, per l’approvazione del ddl sull’autonomia differenziata. “E’ una giornata storica. All’alba di oggi si e’ scritta una bella pagina di democrazia. Un grande segno di rispetto democratico nei confronti del popolo. Il pensiero va ai 2 milioni e 273 mila veneti che, a prescindere dall’appartenenza politica, sono andati a votare per l’autonomia il 22 ottobre 2017. Un esercito composto e compatto, che giorno dopo giorno ci ha dato forza per portare avanti la riforma”, ha proseguito. “Ringrazio – ha affermato – il ministro Calderoli, che ha lavorato davvero molto, la premier Giorgia Meloni che ha mantenuto la parola, il vicepremier Matteo Salvini per aver sostenuto politicamente il progetto fin dai primordi, in tempi non facili, con la maggioranza. Un ringraziamento a chi ha lavorato nelle aule parlamentari, nelle sedi istituzionali, fra la nostra gente per far capire la portata di questo passo storico. Tutti coloro insomma che hanno votato e sostenuto questo percorso, affrontato con estrema coerenza e rispetto della Costituzione, nel solco dei dettami dei padri costituenti e della volonta’ della cittadinanza”.

“Ora si pone una pietra miliare – ha sottolineato il presidente veneto -: e’ stata scritta una pagina importante della storia del nostro Paese e della nostra comunita’. All’insegna di un percorso di modernita’, responsabilita’ ed efficienza. L’Italia, con gradualita’ e rispetto, andra’ verso un modello gestionale gia’ assunto in maniera vincente da molti grandi paesi europei e a livello internazionale. L’ obiettivo sara’ la lotta alle diseguaglianze e la maggior vicinanza delle istituzioni ai cittadini. Con l’approvazione dell’autonomia, e la sua successiva pubblicazione, inizia un percorso che vedra’ ognuno di noi impegnato alla stesura delle singole intese. Mettendo a frutto la reale efficacia dell’autonomia differenziata, con gli accordi tra lo Stato e le Regioni che vorranno chiedere, con responsabilita’, l’autonomia“, ha concluso.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Bruxelles, nessun accordo ancora. La destra all’angolo

Prossimo Servizio

Le imprese artigiane lombarde in Germania. Leader in Europa, le Alpi non dividono

Ultime notizie su Politica

Mosca: Con ritiro Biden molto può cambiare

 Il Cremlino monitorerà la situazione, ma considera prioritari non i risultati delle elezioni americane, ma il raggiungimento degli obiettivi del Distretto militare centrale. Lo ha detto il portavoce del presidente russo Dmitry

Biden si ritira dalla corsa per Casa Bianca

Joe Biden ha abbandonato la sua corsa per la rielezione alla Casa Bianca. 81 anni, Biden alla fine ha dovuto cedere alle pressioni sempre più forti di quelli che riteneva i suoi più stretti alleati (tra
TornaSu