Parte il rush finale sulla manovra

27 Dicembre 2023
Lettura 1 min

 A Montecitorio parte il rush finale sulla legge di bilancio. In Commissione si comincera’ a votare nel pomeriggio, l’obiettivo e’ chiudere con il semaforo verde dell’Aula della Camera per le ore 19 circa di venerdi’. L’accordo sui tempi tra maggioranza e opposizione ha evitato il ricorso del governo alla fiducia ma non mancheranno le polemiche con i partiti delle opposizioni che cercheranno di incalzare il ministro dell’Economia proprio sul Mes e di alzare il tiro sulla manovra. “Basta con le bugie. La legge di bilancio del governo taglia 14 miliardi di tasse a lavoratori e famiglie e destina 8 miliardi per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego e della sanita’ pubblica”, dice il capogruppo di Fdi alla Camera Foti. 

“Il Parlamento fara’ le sue scelte ribadendo la piena e convinta fiducia al governo ed al ministro dell’Economia Giorgetti. Alle opposizioni restera’ soltanto qualche urlo condito da proposte che manderebbero a rotoli i conti dello Stato”, sottolinea il presidente dei senatori di Forza Italia Gasparri. I fari sono puntati anche sul Milleproroghe che approda sul tavolo del Consiglio dei ministri di giovedi’, con il partito azzurro che insiste nel chiedere un’apertura del governo sul superbonus. Nello stesso giorno e’ prevista la conferenza stampa di fine anno della premier Meloni che rivendichera’ le scelte del governo. Per quanto riguarda il Mes occorrera’ capire le conseguenze del voto del Parlamento a Bruxelles. “Un Mes senza di noi? Magari ci ridanno indietro i quindici miliardi…”, osserva un esponente del partito di via Bellerio. Mentre nel Movimento 5 stelle negano che nei giorni scorsi ci sia stata una telefonata a Luigi Di Maio sul dossier dopo il fax mostrato in Aula dal presidente del Consiglio che ha accusato Conte di aver dato l’ok alla riforma del Mes nel gennaio 2021. Il lavoro sul dossier Mes e’ stato portato avanti – hanno sottolineato fonti pentastellate – alla luce del sole. Sono i fatti ad aver smascherato le menzogne ​​di Meloni in Parlamento”. 

credit foto marco-oriolesi-wqLGlhjr6Og-unsplash.jpg

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Il ministro Giorgetti, il messaggio alla Lega: “Finché ho sostegno maggioranza non lascio”. Poi… “Fare debito a ripetizione non è più possibile…”

Prossimo Servizio

Divieto pubblicazione misure cautelari, ex vice Consulta: Capo dello Stato non firmi la legge

Ultime notizie su Politica

Ci ha lasciati il nostro collega Roberto Pisani

Roberto Pisani, giornalista, collega e collaboratore del nostro quotidiano, in questo tardo pomeriggio di febbraio è volato in cielo. Pavese, padano, onestamente autonomista e federalista, ha sempre messo la sua professione al
TornaSu