Nordio, separazione delle carriere in primavera

29 Novembre 2023
Lettura 1 min

“La separazione delle carriere è consustanziali al processo penale accusatorio, ed è nel nostro programma. Non è affatto bloccata: semplicemente deve seguire quella, politicamente più importante, del premierato. E poiché un eventuale referendum che le contemplasse entrambe creerebbe confusione nelle urne, si procede separatamente. In primavera comunque la porteremo in Cdm”. 

Così il ministro della Giustizia, Carlo Nordio, in un’intervista al Corriere della sera. “Faccio in ogni caso notare che simili riforme radicali non si possono fare in pochi mesi: devono essere omogenee sistematiche. Capisco l’effervescenza di chi vorrebbe tutto e subito, ma posso assicurare, che almeno finché guidano questo ministero, queste riforme andranno avanti”. Ma “non ho nessuna intenzione di lasciare perché il mio compito è portare a termine le riforme anche se mi hanno attribuito cariche che vanno dalla corte costituzionale alla presidenza della Repubblica manca solo quella del Papa …”, ha aggiunto. 

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Papa Francesco: “Ancora non sto bene”. E non legge l’omelia

Prossimo Servizio

Carne coltivata, la puntata speciale allo Zoo su Antenna 3

Ultime notizie su Politica

Ci ha lasciati il nostro collega Roberto Pisani

Roberto Pisani, giornalista, collega e collaboratore del nostro quotidiano, in questo tardo pomeriggio di febbraio è volato in cielo. Pavese, padano, onestamente autonomista e federalista, ha sempre messo la sua professione al
TornaSu