No agli spostamenti tra regioni e alla movida. Cosa cambia dal 16 gennaio

Lettura 1 min

No agli spostamenti tra regioni e alla movida. Lo prevede il nuovo Dpcm che entrerà in vigore il 16 gennaio, le cui cui misure previste sono state ribadite questa mattina dal ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia al Gr1. “Questo Dpcm conferma le misure territoriali che ci hanno consentito di scongiurare due lockdown nazionali. Confermata la limitazione della circolazione tra regioni, quelle di orario alle 22 su tutto il territorio nazionale e confermata anche la distinzione tra fasce gialla, arancione e rossa. In prospettiva – ha spiegato il ministro – ipotizziamo una zona bianca”.

Prevista anche una stretta sulla movida: “Ci sarà una limitazione delle attività dalle 18 in poi fuori dai locali dove ci si assembra”. E con le Regioni, assicura Boccia, c’è un “clima di massima collaborazione, dobbiamo continuare perché è la l’unica strada che consociamo per superare la condizione in cui siamo”.

Servizio Precedente

Galli: le zone non funzionano più. Il virus cammina con le persone in movimento

Prossimo Servizio

Twitter chiude 70mila account legati a tesi QAnon

Ultime notizie su Politica