Natale, tampone per stare con i parenti. Spostamenti tra regioni vietati la settimana prima del 25

Lettura 1 min

di Benedetta Baiocchi – Mancano poi giorni al Dpcm del 3 dicembre, ma è quasi certo che verrà ribadito il divieto di spostamento di regione nella settimana prima del 25 dicembre. Il governo non vuole assembramenti, non vuole rischiare che i contagi possano essere diffusi durante le feste. Ma questo non potrà evitare che chi desidera raggiungere la famiglia o i propri cari, non lo faccia spostandosi comunque in massa prima del 18, 19 e 20 dicembre prossimi.

Tra le novità che potrebbero arrivare, con restrizioni e regole che, se non ci saranno variazioni sostanziali, dureranno fin dopo la Befana, ci sarà la stretta sulle seconde case. Sarà un problema se ci si potrà spostare prima del blocco di metà dicembre. Quali deroghe consentirà il governo? Forse per un parente soltanto, per gli studenti e per i conviventi.

Ma uno degli elementi nuovi che dovrebbe entrare in vigore è il tampone per ricongiungersi con i parenti. In che modalità ancora non è dato sapere.



Servizio Precedente

Piemonte: gare truccate e corruzione in Asl Torino. 15 arresti

Prossimo Servizio

Fact-checking sulla manovra. Unimpresa, per Covid solo 7 miliardi sugli 80 stanziati

Ultime notizie su Politica