Nasce Alleanza per l’Autonomia

Lettura 2 min

di Roberto Pisani – Domenica 19 giugno 2022 presso l’hotel Villa Rosa di Desenzano del Garda è stato firmato un accordo politico e programmatico fra 18 tra partiti, movimenti e singoli esponenti di spicco politici.

Tale accordo che si basa su cinque è il seguito di una primo incontro svoltosi a Sabbioneta il 5 giugno 2021 dove si erano gettate le prime basi.

Questa alleanza, che si chiamerà ALLEANZA PER L’AUTONOMIA, è stato sottoscritta da: on. Giancarlo Pagliarini già ministro e presidente onorario di Rete22ottobre per l’autonomia, Alpi, Partito dei Veneti, Gente di Rho, Fondation Chanoux-Autonomie per l’Europa, Gente del Piemonte, Claudio Bizzozzero già sindaco di Cantù e esponente di Confesercenti Como, Raixe Venete, Indipendenza Lombarda, Grande Nord Emilia, Rete22ottobre per l’autonomia, sen. Paolo Franco, Terre del Nord, Gabriella Poli di Federalismo Si a titolo personale, Grande Nord Lombardia, Legnaro autonomia per il Veneto, Pays d’Aoste Souverain, on. Gianluca Pini Lega Nord Romagna.

I cinque punti programmatici sono: 

passaggio dal modello di stato centralista verso un modello basato sulle reali autonomie a tutti i livelli e su un concetto federale dello stato;

attenzione alle reali necessità dei territori e delle loro peculiarità produttive;

un rapporto con le forze politiche italiane che eviti ogni commistione con coloro che avversano ogni forma di autonomia e contrarie alle logiche federalista;

un’Europa che consegni alla storia la funzione degli “stati nazionali” e guardi, in senso federale, alle aeree geopolitiche e sociali omogenee tra loro;

un modello in cui i cittadini tornino a contare anche attraverso forme di democrazia diretta.

Tre gli organismi che coordineranno il lavoro di Alleanza per l’Autonomia: uno politico, uno organizzativo e uno di comunicazione.

L’organizzazione sarà volutamente a livello regionale per dare la massima libertà di movimento ai singoli territori.

Finalmente l’autonomia, totalmente dimenticata dai partiti nazionali, torna ad avere un ruolo centrale nella politica regionale e nazionale.

Servizio Precedente

E' morto Luigino Vascon

Prossimo Servizio

PNRR - "7 ministeri, Protezione civile e Ricostruzione sisma non rispettano le quote stanziate per il Sud. Fanalino di coda due dicasteri Lega"

Ultime notizie su Politica