Ministero: “Vaccino obbligatorio per gli operatori sanitari”

26 Novembre 2020
Lettura 1 min

“Smettiamola di contrapporre le ragioni dell’economia a quelle della salute”, esorta la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa che in un’intervista a ‘La Stampa’ assicura: “Stiamo tutti lavorando nella stessa direzione” con l’obiettivo di “non ripetere il film di agosto”. Per le feste, l’invito di Zampa è: “Non abbassiamo la guardia – perché – “meno ci si sposta meglio è”. La sottosegretaria parla anche dell’obbligatorietà o meno del vaccino: “Dovremo essere trasparenti, aspettare il giudizio dell’Ema e impostare un rapporto con i cittadini di reciproca fiducia”.

Ma il sottosegretario ritiene che i vaccini “si possano rendere obbligatori per alcune categorie, come quelle degli operatori sanitari”, perché – spiega – “un medico non può essere veicolo di infezione”.  Non ci sarà, insomma, possibilità di obiezione di coscienza in pandemia. Non per chi è al fronte col virus.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Merkel: Europa fermi tutti gli impianti da sci fino al 10 gennaio

Prossimo Servizio

L’ennesimo accoltellamento. Un altro femminicidio. Il compagno si costituisce con le mani sporche di sangue

Ultime notizie su Politica

Amnistia per gli indipendentisti catalani, ora è legge

Gli avvocati difensori di 36 dirigenti del partito della Sinistra repubblicana catalana (Erc) condannati o processati per reati collegati al processo indipendente in Catalogna hanno sollecitato oggi l’applicazione dell’amnistia. Secondo fonti giuridiche citate
TornaSu

Don't Miss