Magra consolazione. Le chiusure partiranno da lunedì

Lettura 1 min

 “Il sistema dei parametri (per definire i colori delle zone in Italia nell’emergenza Covid) si puo’ affinare, ma probabilmente non con il decreto in arrivo, ci vorra’ un tavolo tecnico. In ogni caso, per rendere piu’ agevole la programmazione delle attivita’ economiche, le chiusure non entreranno piu’ in vigore di domenica ma di lunedi'”. Lo ha detto la ministra delle Autonomie Gelmini all’incontro con le Regioni e gli Enti locali.

“Il Governo sta lavorando intensamente in queste ore sul nuovo provvedimento anti-Covid. Sono naturalmente in costante contatto con Palazzo Chigi e contiamo di farvi avere, nella giornata di domani, con grande anticipo rispetto alla scadenza del 5 marzo, una prima bozza del Dpcm”, ha aggiunto Gelmini, nel corso della videoconferenza con le Regioni, presente anche il ministro della Salute, Roberto Speranza. “Per l’Esecutivo Draghi – ha sottolineato Gelmini – e’ fondamentale il confronto costante con le Regioni e anticipare le decisioni, in modo da lasciare ai cittadini il tempo necessario per poter organizzare la propria vita’. 

Il presidente dell’Associazione Comuni (Anci) Antonio Decaro ha espresso apprezzamento per la decisione del governo di posticipare al lunedi’ l’esecutivita’ delle ordinanze, secondo quanto si apprende. “Anche gli Enti locali hanno bisogno di organizzarsi”, avrebbe detto il sindaco di Bari.

Servizio Precedente

Euro-lire, come ci hanno fottuti nel cambio

Prossimo Servizio

Vaccinazioni in ordine sparso, doppia dose solo al 2,9% di over 80

Ultime notizie su Politica