La Cisl: imporre obbligo vaccino per legge

Lettura 2 min

 La diffusione del ceppo inglese e di due varianti autoctone del Coronavirus sono “il fattore x” che in Veneto ha fatto impennare la curva epidemiologica nelle ultime settimane, fino a un “30-40% in piu’ rispetto ai picchi di marzo”. Lo afferma il governatore della Regione Veneto Luca Zaia, in un’intervista al quotidiano la Repubblica. “Il virus non e’ piu’ lo stesso di marzo – afferma Zaia – I genetisti dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie hanno scoperto otto mutazioni. La variante inglese e’ molto piu’ contagiosa delle altre”. Questo elemento avrebbe causato il picco dei ricoveri, ma secondo il presidente della Regione Veneto e’ anche “cambiato il clima. Nella prima fase avevamo tutti paura di morire, ora il virus e’ diventato per certi versi piu’ familiare, la guardia si e’ abbassata”. Zaia difende la sanita’ del Veneto: “Con i medici di base e le 57 unita’ Usca abbiamo distribuito 40 mila saturimetri, le terapie a casa funzionano. Il sistema sanitario veneto sta rispondendo bene – ha detto ancora Zaia – Ribadisco il concetto: siamo ancora un modello”.

Dal momento che una legge per ora non c’e’, e che quindi se il dipendente non vuole vaccinarsi mentre l’impresa considera indispensabile il vaccino, un contenzioso sara’ inevitabile, Furlan suggerisce: “Bisogna evitare liti e carte bollate. A marzo, in un clima responsabile, le organizzazioni dei datori di lavoro e i sindacati hanno raggiunto un ottimo accordo sulla sicurezza nei luoghi di lavoro che e’ tuttora un’arma valida contro il Covid-19. Propongo di ripercorrere quel cammino di dialogo tra le parti sociali, nel privato come nel pubblico impiego. Gli accordi pero’ sono la strada per prevenire i conflitti. Sono poi le istituzioni che si devono assumere le loro responsabilita’. Il Parlamento legiferi subito”. Secondo Furlan, dunque, “La vaccinazione dovrebbe essere obbligatoria per tutti”. 

Servizio Precedente

Zaia: impennata colpa della variante inglese, noi restiamo modello

Prossimo Servizio

Crisanti: serve subito lockdown duro, altrimenti varianti complicano efficacia vaccino

Ultime notizie su Politica