LA CARTA DI CHIAVARI -INCONTRO EUROPEO TRA MOVIMENTI PIEMONTESI E VALDOSTANI CHE GUARDA AL NORD

6 Giugno 2024
Lettura 1 min

di Massimo Iaretti – Il 25 maggio scorso a Chiavari, in riva al Mar Ligure, due movimenti autonomisti Rassemblement Valdotain, valdostano, e Movimento Progetto Piemonte, piemontese, hanno siglato un patto di consultazione e collaborazione finalizzato ad attuare politiche comuni a tutti i livelli istituzionali , nel rispetto delle singole identità e peculiarità.

Il documento, richiama i valori contenuti nella Dichiarazione dei rappresentanti delle popolazioni alpine di Chivasso e riconosce l’opportunità di sviluppo per l’evoluzione dell’Italia in Stato federale, attuabile in quanto contenuto nella Costituzione della Repubblica Italiana all’interno di un’Unione Europea che integri i popoli europei nel rispetto delle singole identità nazionali e regionali.

A sottoscriverlo sono stati Stefano Aggravi, segretario di Rassemblement Valdotain e Piermassimo Guarnero, coordinatore del Movimento Progetto Piemonte, entrambi candidati nel Collegio Nord Ovest alle Elezioni Europee sotto l’insegna di Rassemblement Valdotain (con Martina Lombard, espressione del movimento giovanile di Rassemblement Valdotain. Era presente il commissario del Partito Popolare del Nord per Liguria e Piemonte, Vittorio Mazza.

La scelta di un centro ligure non è stata casuale: la ‘Carta di Chiavari’ esprime la volontà di due regioni a maggioranza alpina e collinare di allargare la loro azione anche al di fuori dei rispettivi territori geografici, in auspicabile coordinamento con altre realtà autonomiste e regionaliste, non rimanendo ‘arroccati’ nelle proprie Vallate. Non a caso è stato sottolineato che anche la Liguria ha parte di territorio montano nell’entroterra e problemi comuni (ad esempio la peste suina o il sistema dei trasporti solo per citarne alcuni) con il Piemonte L’impegno di entrambi i movimenti è di procedere, immediatamente dopo le Elezioni Europee, con iniziative concrete legate ai territori. Non può, pertanto, che essere assolutamente graditi gli appelli del Partito Popolare del Nord  di Roberto Castelli e di Roberto Gremmo, storico ‘padre’ dell’autonomia piemontese e direttore del Giornale autonomista Piemont a sostenere la lista e i candidati alle prossime Elezioni Europee.

Massimo Iaretti Presidente Movimento Progetto Piemonte

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Meloni a La7. “I dati sui flussi dei migranti? Non sono come pensa Bankitalia

Prossimo Servizio

Imprese al centro della politica UE, lo chiedono industriali italiani e francesi

Ultime notizie su Politica

TornaSu