Iniziano i tagli ai Comuni più virtuosi. Ad esser bravi ci si smena sempre

11 Luglio 2024
Lettura 1 min

Il ministero degli Interni, con una nota del 27 giugno, ha confermato l’intenzione di procedere a tagli ai comuni per 250milioni annui per cinque anni.
Ad essere più penalizzati saranno i comuni che si sono dimostrati virtuosi nell’approvazione di progetti PNRR; il paradosso è che si penalizza chi è stato capace e si limita la possibilità di mantenere i progetti avviati.
Il tutto mentre si parla di autonomia.
Dei 250milioni ben 85 saranno tagliati ai soli comuni veneti, evidentemente più abili nel reperire fondi europei.
Ed è proprio dal Veneto che sta partendo una protesta bipartisan da parte di sindaci di tutti gli schieramenti per fermare questa operazione di cassa sulla pelle dei comuni e dei loro servizi.
I sindaci piemontesi accetteranno in silenzio questo ennesimo taglio? Ma è mai possibile che ad esser bravi ci si smeni sempre?

Gigi Cabrino – Grande Nord Piemonte

credit foto Piazzo

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Dalle Langhe a Latina… Quel buonismo populista sull’immigrazione che il Corriere rinfaccia alla sinistra

Prossimo Servizio

Emilia Romagna, il Governo blocca a 6mila euro i rimborsi per i danni da alluvione. L’Upi: Famiglie e imprese di questa regione non sono per Palazzo Chigi una questione essenziale

Ultime notizie su Politica

Mosca: Con ritiro Biden molto può cambiare

 Il Cremlino monitorerà la situazione, ma considera prioritari non i risultati delle elezioni americane, ma il raggiungimento degli obiettivi del Distretto militare centrale. Lo ha detto il portavoce del presidente russo Dmitry

Biden si ritira dalla corsa per Casa Bianca

Joe Biden ha abbandonato la sua corsa per la rielezione alla Casa Bianca. 81 anni, Biden alla fine ha dovuto cedere alle pressioni sempre più forti di quelli che riteneva i suoi più stretti alleati (tra
TornaSu