Il paese non deve sapere cosa si sono detti l’anarchico Cospito e un ‘Ndranghetista? Il caso Donzelli e la rabbia della sinistra

1 Febbraio 2023
Lettura 1 min

 In attesa dell’informativa in aula del ministro della Giustizia Carlo Nordio, è partito questa mattina l’esposto annunciato dal co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra Angelo Bonelli dopo le parole di ieri in aula di Giovanni Donzelli sul caso Cospito. Nell’esposto, Bonelli ricorda che “nella giornata di ieri Donzelli ha reso pubblici contenuti puntuali delle conversazioni tra il detenuto Cospito e il ‘Ndranghetista Francesco Presta, e sempre tra Cospito e il camorrista Francesco Di Maio. Nella serata di ieri il viceministro Delmastro ha ammesso di essere stato lui ad aver dato le informazioni, contenute in una relazione riservata del Dap, all’onorevole Donzelli, informazioni che non sono nella disponibilità dei parlamentari”. Secondo Bonelli “ci troviamo di fronte a fatti di una gravità inaudita perché Donzelli è vicepresidente del Copasir e Delmastro viceministro alla Giustizia: per l’uso disinvolto che hanno fatto di queste informazioni non possono più svolgere le funzioni delicate che gli sono state assegnate”.

“Per questo chiedo le dimissioni dal Copasir dell’On. Donzelli e da viceministro dell’on. Delmastro e auspico che la presidente Meloni intervenga a tutela delle istituzioni che non sono di proprietà di nessuno ma sono al servizio degli interessi della Repubblica italiana”, concludono.

 “Noi non mettiamo in discussione il 41bis, tanto è vero Cospito è stato trasferito al carcere di Opera sotto il 41bis. A scopo precauzionale in ragione delle sue condizioni di salute è stato trasferito. Il 12 gennaio il Pd chiedeva esattamente questo : spostarlo per le sue condizioni senza togliere il regime del 41bis.Il governo ci ha messo molti giorni ed ecco cosa è accaduto.A Donzelli serviva creare una polemica politica per i tg dell’ora di pranzo e questo ha creato grandi problemi a lui e al suo inquilino, Delmastro. Noi su questo andremo fino in fondo e chiediamomo al Ministro Nordio se quelle dichiarazioni che Donzelli ha fatto possono aver messo a rischio le indagini e se soprattutto potevano essere comunicate, trasmesse e utilizzate. Su questo andremo fino in fondo. Donzelli è vicepresidente del Copasir dovrebbe essere una figura di garanzia e invece si comporta come se fosse al bar, come un passante delle Istituzioni”. Così ad Agorà la presidente dei senatori del Pd Simona Malpezzi.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Paolo Franco: Non chiamatela autonomia

Prossimo Servizio

L’Europa: dal 2029 stop alla vendita delle caldaie a gas

Ultime notizie su Politica

Ci ha lasciati il nostro collega Roberto Pisani

Roberto Pisani, giornalista, collega e collaboratore del nostro quotidiano, in questo tardo pomeriggio di febbraio è volato in cielo. Pavese, padano, onestamente autonomista e federalista, ha sempre messo la sua professione al
TornaSu

Don't Miss