Il governo ci ripensa. Niente dad con un solo contagio. I presidi: La fantasia al potere

30 Novembre 2021
Lettura 1 min

Niente DAD se c’è un solo positivo al Covid in classe. E’ stata pubblicata la circolare congiunta ministero Salute-ministero Istruzione relativa all”’Aggiornamento delle indicazioni per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione da SarS-CoV-2 in ambito scolastico”, nella quale si legge che “alla luce delle indicazioni della struttura commissariale, si intendono superate le disposizioni di cui alla precedente circolare”, che prevedevano l’ipotesi di didattica a distanza anche con un solo caso di positività al coronavirus. “Si precisa che, anche in considerazione della sopravvenuta disponibilità manifestata dalla struttura commissariale con nota inviata in data 30 novembre 2021 – si legge – si potrà essere mantenuto il programma di testing di cui alla circolare n. 50079 del 3 novembre 2021, per la verifica della positività dei soggetti individuati come contatti di una classe/gruppo, da effettuarsi in tempi estremamente rapidi, tali da garantire il controllo dell’infezione”. “In considerazione di quanto sopra, e fermo restando quanto previsto dalla citata circolare del 3 novembre u.s. – precisa ancora la nota – per il sistema integrato di istruzione 0-6 anni, dovrà essere comunque garantita la didattica in presenza per coloro che non rientrano nei provvedimenti di quarantena disposti dall’autorità sanitaria”.

“Raggiunto l’obiettivo del ’68 francese: la fantasia al potere! In un giorno si montano e si smontano le cifre x la quarantena, una sorta di gioco dell’oca!”. Lo dice Mario Rusconi presidente dell’Associazione nazionale presidi di Roma, a proposito delle circolari sulla Dad.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Vertice Merkel-Scholz, Germania verso obbligo vaccino e lockdown per no vax. Giovedì si decide

Prossimo Servizio

Atti inchiesta Genova sulla Lega a pm Milano per verifiche

Ultime notizie su Politica

Ci ha lasciati il nostro collega Roberto Pisani

Roberto Pisani, giornalista, collega e collaboratore del nostro quotidiano, in questo tardo pomeriggio di febbraio è volato in cielo. Pavese, padano, onestamente autonomista e federalista, ha sempre messo la sua professione al
TornaSu

Don't Miss