I pm di Bergamo a Roma. Si indaga sul piano pandemico inapplicato e sulla mancata zona rossa ad Alzano e Nembro

27 Gennaio 2021
Lettura 1 min

Un altro passo in avanti nelle indagini sulla gestione della pandemia e sull’epicentro bergamasco. Sono infatti attese per giovedì le audizioni del ministro della salute Roberto Speranza, del presidente dell’Iss Silvio Brusaferro e dei tecnici da parte dei magistrati della Procura di Bergamo che stanno indagando sulla gestione del Covid nella Bergamasca, una delle zone più colpite dalla prima ondata, e che da qualche mese stanno facendo luce sulla vicenda del piano pandemico. Da quanto si è saputo il pool di pm, guidati dall’aggiunto Cristina Rota, è arrivato a Roma e giovedì +comincerà ad ascoltare coloro che fecero parte della task force creata subito dopo l’alert lanciato il 5 gennaio 2020 dall’Oms per segnalare l’emergenza e il rischio pandemia fino al successivo 7 febbraio quando si insediò il Comitato Tecnico Scientifico.

Tra le persone informate sui fatti che verranno sentite oltre al ministro e al numero uno dell’Iss, c’è pure Gianni Rezza, attuale dg della prevenzione e anche lui allora componente di quel gruppo ristretto di esperti. Inoltre i pm, affiancati dalla Gdf, dovrebbero farsi consegnare una serie di documenti per capire come mai – è la loro ipotesi a cui sono stati trovati riscontri – l’anno scorso il piano pandemico in vigore non solo era fermo al 2006, ma quello esistente, sebbene non aggiornato, non venne nemmeno applicato nonostante le raccomandazioni dello stesso Oms. Il lavoro dei pm nella Capitale potrebbe protrarsi per qualche giorno. Lo scorso giugno i pm avevano già fatto un primo giro di audizioni, raccogliendo oltre che quella di Conte, le deposizioni di Speranza e Brusaferro, ma allora le domande riguardavano la mancata istituzione della zona rossa ad Alzano e a Nembro. 

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Caso siringhe, indaga la Corte dei Conti. La Lega chiede le dimissioni di Arcuri

Prossimo Servizio

Trump sospeso a tempo indefinito da Youtube

Ultime notizie su Politica

Acqua: nel 2023 sparito un litro su cinque

di Gigi Cabrino – La siccità degli anni 2022 e 2023 continua a fare parlare, anche perché se il nord ha conosciuto periodi piovoso negli ultimi mesi non si può dire altrettanto
TornaSu

Don't Miss