GUERRA SUI SOCIAL – Twitter corregge Trump. Il presidente Usa: “Sopprime libertà di parola”

Lettura 1 min

Twitter contro Trump. Trump contro Twitter. Sulla piattaforma social il tycoon ha 80 milioni di follower ed è un formidabile mezzo di comunicazione politica.

Ora però qualcosa si è incrinato. Twitter i nfatti ha corretto due cinguettii in cui si sarebbe evocato un rischio di frode elettorale dopo che il governatore della California Gavin Newsom sta proponendo il voto per posta per evitare il contagio da coronavirus.

La compagnia – riporta l’Ansa – ha segnalato i due tweet con l’avviso di ‘verificare i fatti’ e un link in cui si spiega che le dichiarazioni del tycoon sono prive di fondamento, secondo la Cnn, il Washington Post e altri media.

Twitter insomma prende posizione e smentisce Trump, perché i suo contenuti conterrebbero “informazioni potenzialmente fuorvianti sui processi di voto e sono stati contrassegnati per fornire un contesto aggiuntivo”.

Ma non solo. Twitter si era però rifiutata poco prima di rimuovere i tweet in cui il presidente rilanciava la teoria cospirativa secondo cui l’ex deputato e ora conduttore di Msnbc, Joe Scarborough, suo acerrimo critico, potrebbe aver giocato un ruolo nella morte nel 2001 di una ex collaboratrice parlamentare, Lori Klausutis. La richiesta di rimuovere i cinguettii era stata avanzata dal vedovo della donna.

In ogni caso Trump ha affermato che “Twitter sta completamente sopprimendo la liberta’ di parola ed io, come presidente, non consentiro’ che accada!”

Photo by Yucel Moran 

Servizio Precedente

Anche il rinomato Chianti è Sangiovese

Prossimo Servizio

COVID-Disastro Lombardia. Venerdì USB in piazza: in 12 anni tagliato il 40% di servizi su territorio

Ultime notizie su Politica