Green pass, pubblico e privato stesso obbligo da metà ottobre. In Commissione la Lega (non di Giorgetti) vota ancora contro Draghi

Lettura 2 min

Un decreto unico, per estendere l’obbligo di Green pass da meta’ ottobre ai lavoratori pubblici e privati. E’ il provvedimento che potrebbe arrivare domani sul tavolo del Consiglio dei ministri, salvo ulteriori approfondimenti tecnici. A quanto confermano diverse fonti governative, in queste ore prosegue il lavoro dei tecnici di Palazzo Chigi e ministeri per perfezionare le norme, che devono tenere conto di diverse specificita’. Nelle prossime ore e’ in programma un incontro con i sindacati, ma la via sembra tracciata: provvedimento unico e sanzioni per chi entra al lavoro per piu’ giorni consecutivi senza il pass.

Intanto torna a spaccarsi la maggioranza di governo sul Green Pass. Questa volta lo ‘strappo’ si consuma in commissione Cultura della Camera, chiamata a dare il parere sul secondo decreto varato dal governo, quello che ha esteso l’obbligo della certificazione verde nelle scuole e nelle universita’ e per i trasporti a lunga percorrenza. La Lega ha votato contro assieme a FdI, mentre il resto della maggioranza, comprese le altre forze di centrodestra come Forza Italia e Coraggio Italia, ha votato a favore. Ieri in commissione Politiche Ue di Montecitorio, sempre in occasione del parere sul secondo decreto Green Pass, la Lega aveva invece votato a favore assieme alle altre forze che sostengono il governo. Al Senato, dove si attende il via libera definitivo al primo decreto sul Green Pass, e sul quale il governo ha posto la fiducia, la Lega ha annunciato il voto a favore come gia’ avvenuto, pur senza ricorso alla fiducia, nel passaggio alla Camera. 

Al governo, Giorgetti invece sposa la linea di Draghi. Due leghe, ancora una volta.

Servizio Precedente

Caro bollette, Salvini: tagliare le tasse

Prossimo Servizio

Un altro femminicidio in Veneto. Intanto in Toscana dimezzano da 30 a 16 anni pena ad omicida: uccidere per ira la compagna è attenuante

Ultime notizie su Politica