Governo: Gadda (Iv), Giorgetti non ha detto che firmando quel Patto di stabilità, dopo le Europee servirà una manovra correttiva da 15 miliardi e di 30 nel 2025

7 Gennaio 2024
Lettura 1 min

“La presidente del consiglio ha dimostrato di essere abile a sviare il discorso rispetto a domande imbarazzanti con il solito clichè del vittimismo. Ma, di fronte ad una situazione economica difficile, le soluzioni trovate, con la manovra di corto respiro che è stata approvata, non ci confortano”. Lo dice a Skytg24 la deputata di Italia Viva Maria Chiara Gadda.

“Il ministro Giorgetti nel 2024 avrà più di una matassa da sbrogliare. L’aver firmato la riforma del patto di stabilità significa che dopo le Europee servirà una manovra correttiva, e questo va detto agli italiani. Ci sono 15 miliardi da trovare – aggiunge Gadda – e il doppio l’anno successivo. Su cosa si farà per reperire queste risorse, tagli, tasse o altri interventi, non sono arrivate risposte chiare da Meloni”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Perché l’ISIS(stato islamico) odia l’IRAN?

Prossimo Servizio

La “grana” dei balnerari. Gadda (IV): Tutelare imprese ma anche concorrenza. Esecutivo non scioglie i nodi e rinvia, rinvia…

Ultime notizie su Politica

TornaSu