Gadda (IV): Da Governo orecchie da mercante, non rimuove il tetto del 5 per mille al Terzo settore

10 Luglio 2024
Lettura 1 min

Dal governo di fatto una non risposta sulla rimozione del tetto massimo rispetto alle erogazioni del 5 per mille agli enti del Terzo settore”. Lo ha detto Maria Chiara Gadda, vice-presidente del gruppo di Italia Viva alla Camera, nella replica al question time con il ministro dei Rapporti con il Parlamento Luca Ciriani.


“Il 5 per mille è un’opportunità importante che consente ai cittadini di sostenere enti del Terzo settore, associazioni sportive dilettantistiche, onlus, enti di ricerca, nelle proprie attività di interesse generale. In pochi sanno, però, che viene annualmente fissato un tetto oltre il quale quelle risorse rischiano di non essere erogate. E nel 2023 la cifra è molto alta, 27 milioni di euro. In questo modo si mina il patto di fiducia che esiste tra il contribuente e lo Stato rispetto ai propri intendimenti, e soprattutto si rischia di privare il Terzo settore delle risorse che gli spettano. Inflazione e aumento delle fragilità comportano maggiori costi e più impegno per gli enti, assurdo che queste risorse non vengano erogate laddove servono per attività di interesse generale svolte spesso in sostituzione dello Stato. Con il governo Renzi si rese strutturale il 5 per mille, ora si faccia questo salto di maturità. Allo stesso tempo, è necessaria una campagna di sensibilizzazione sull’utilizzo del 5 per mille perché ancora troppi contribuenti non conoscono l’esistenza dell’opportunità di destinare una quota parte della propria Irpef – nel 2022 il 44% dei contribuenti non aveva optato per nessun ente”, ha concluso.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Passa la legge che abolisce l’abuso d’ufficio. Nordio: Non è favore a colletti bianchi

Prossimo Servizio

Ecco servite anche le bollette più care d’Europa

Ultime notizie su Politica

Mosca: Con ritiro Biden molto può cambiare

 Il Cremlino monitorerà la situazione, ma considera prioritari non i risultati delle elezioni americane, ma il raggiungimento degli obiettivi del Distretto militare centrale. Lo ha detto il portavoce del presidente russo Dmitry

Biden si ritira dalla corsa per Casa Bianca

Joe Biden ha abbandonato la sua corsa per la rielezione alla Casa Bianca. 81 anni, Biden alla fine ha dovuto cedere alle pressioni sempre più forti di quelli che riteneva i suoi più stretti alleati (tra
TornaSu