Gadda (Italia Viva): Date uno scudo penale a medici e infermieri. Sanità in affanno, liste attesa infinite, gap salariale… Che errore non aver fatto accesso a 37 miliardi del Mes

18 Dicembre 2023
Lettura 1 min

“Con questa mozione Italia Viva intende aprire una riflessione su due aspetti importanti: le motivazioni dello sciopero indetto oggi dal personale della sanità e il tema della medicina difensiva”. Lo dichiara in una nota Maria Chiara Gadda, vicepresidente dei deputati di Italia Viva alla Camera, illustrando la mozione sul Ssn presentata dal capogruppo Davide Faraone.

“Il quadro del sistema sanitario è preoccupante. Le liste d’attesa sono aumentate, la carenza di personale si è aggravata (si stima in 30mila medici ospedalieri e 65mila infermieri), il gap salariale con gli altri paesi si è fatto sempre più profondo – aggiunge -. Queste condizioni non possono non avere effetti negativi sia sulle condizioni di lavoro che sul servizio offerto. Dopo l’errore del mancato accesso ai 37 miliardi del Mes sanitario, bisogna correre ai ripari. Innanzitutto, è necessario accogliere l’istanza del rinnovo dei contratti e ripristinare le norme fiscali di favore per far rientrare i medici più brillanti. C’è poi il tema della medicina difensiva. La scarsa chiarezza della disciplina penale espone il personale a denunce che nel 95% dei casi si risolvono in un proscioglimento e nel 78% senza risarcimento – prosegue -. Bisogna per questo trovare un equilibrio tra la necessità di tutelare i pazienti rispetto a eventuali danni gravi, con quella del personale sanitario di operare con la dovuta serenità. La soluzione è la depenalizzazione dei reati colposi e, al contempo, una semplificazione delle norme sui risarcimenti, prendendo spunto da quanto accade all’estero”, conclude la vicepresidente alla Camera di IV.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Attacco hacker russo alla Pubblica amminstrazione. Richiesto un riscatto. Colpiti server Westpole

Prossimo Servizio

La sferzata di Mattarella. Europa cantiere permanente da puntellare

Ultime notizie su Politica

Ci ha lasciati il nostro collega Roberto Pisani

Roberto Pisani, giornalista, collega e collaboratore del nostro quotidiano, in questo tardo pomeriggio di febbraio è volato in cielo. Pavese, padano, onestamente autonomista e federalista, ha sempre messo la sua professione al
TornaSu