Dpcm, ipotesi divieto spostamento anche tra regioni in zona gialla

Lettura 1 min

 Potrebbe essere prolungato il divieto di spostamenti anche tra Regioni “gialle”. E’ l’ipotesi che emerge dal vertice di governo in vista del nuovo dpcm con le misure anti contagio, a partire dal 15 gennaio. Sull’ipotesi, viene spiegato, ci si confronterà lunedì con le Regioni, nell’incontro gia’ programmato. Viene invece smentita, da fonti di governo, l’ipotesi di una stretta nei weekend che renderebbe tutte le regioni “arancioni”.

L’introduzione di una zona bianca, il mantenimento del coprifuoco alle 22, divieto di spostamento anche tra regioni in fascia gialla. Sono altre ipotesi che sarebbero emerse secondo indiscrezioni questo pomeriggio nel corso della riunione tra il premier Giuseppe Conte e i capidelegazione della maggioranza sui contenuti del nuovo DPCM.

Si pensa anche ad una stretta anti-movida, vietando l’asporto dalle 18 esclusivamente per i bar. Saranno quindi consentite solo le consegne a domicilio. La proposta dovra’ comunque essere sottoposta alle regioni nel vertice con il ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia.

Gli impianti di risalita delle piste da sci resteranno ancora chiusi; di una loro eventuale riapertura “non si è parlato nemmeno tanto”. Lo riferiscono fonti di governo al termine dell’incontro tra il premier Conte e i capi delegazione convocato per fare il punto sul Dpcm.

Servizio Precedente

L'enigma della Corea del Nord

Prossimo Servizio

Crisanti: "Io avrei fatto un lockdown di 6 settimane e vaccinato tutti H24. Altrimenti arrivano varianti resistenti"

Ultime notizie su Politica