Domani udienza caso Gregoretti. Salvini: io tranquillo

Lettura 1 min

A processo “ci vado tranquillo perche’ non ritengo di aver commesso alcun reato, anzi credo di aver salvato vite tutelando l’interesse nazionale italiano. L’ho fatto in compagnia di tutto il Governo, infatti domani verranno ascoltati gli ex ministri Toninelli e Trenta, e poi Conte e Di Maio”. E’ quanto ha sottolineato il leader della Lega Matteo Salvini a Telelombardia, in merito all’udienza di domani per il caso Gregoretti. “Noi avevamo coinvolto l’attuale ministro dell’Interno Lamorgese. Tutti gli altri ministri li ha chiamati il giudice, perche’ hanno continuato ad operare alla stessa maniera sul blocco degli sbarchi. Anche se non hanno piu’ bloccato le navi delle Ong, hanno riaperto i porti gli sbarchi sono piu’ che triplicati, la modalita’ operativa e’ rimasta la stessa”, ha aggiunto Salvini.

Servizio Precedente

E niente. Per la Lega c'è solo il Ponte sullo Stretto

Prossimo Servizio

Recovery, Calenda: piano italiano ha pagine vuote

Ultime notizie su Politica