Conte: Terzo e ultimo decreto per invio armi, contributo Italia deve finire qui

Lettura 1 min

“Io credo che dopo un terzo decreto” di invio di armi all’Ucraina “avremo gia’ dato come Italia un contributo” sufficiente avendo “fatto la nostra parte: ora dobbiamo caratterizzarci per essere in prima linea su un altro fronte, quello di spingere fortemente per un negoziato ed una soluzione politica”. Cosi’ il leader M5s Giuseppe Conte alla registrazione di Piazza Pulita dove aggiunge: “Lo ripeto, credo che ci sia una concentrazione di armamenti in Ucraina sufficiente”.

Servizio Precedente

L'Europa prepara il piano per il razionamento del gas

Prossimo Servizio

Il titolo di studio dei famosi, contro il mito del liceo classico e della laurea

Ultime notizie su Politica