Conte decade da presidente 5 Stelle. Tribunale di Napoli sospende delibere e tutte le nomine. Movimento nel caos

7 Febbraio 2022
Lettura 1 min

 Il M5s e’ sempre piu’ nel caos. Il tribunale di Napoli ha accolto il ricorso presentato da alcuni attivisti e ha sospeso le delibere che hanno modificato nell’agosto scorso lo statuto del Movimento 5 Stelle, introducendo la figura del presidente, ruolo ricoperto da Giuseppe Conte. Dunque il M5s fa un passo indietro nel tempo: vengono azzerate le ultime nomine e si torna al vecchio ‘assetto’, che prevedeva un comitato direttivo composto da 5 membri. Oltre che le votazioni sulla piattaforma Rousseau. Stop anche ai cinque vicepresidenti, scelti successivamente a quello statuto. Per il tribunale e’ stata ‘illegittima’ l’esclusione dall’assemblea del 3 agosto 2021 degli “iscritti all’Associazione Movimento 5 stelle da meno di sei mesi”, decisione che “ha determinato l’alterazione del quorum assembleare nella deliberazione di modifica del proprio statuto”.

Quorum non raggiunto considerando le regole del vecchio statuto che prescrivevano la partecipazione della maggioranza degli iscritti. Le delibere approvate durante l’assemblea, dunque, sono nulle. “Grillo ora dovrebbe procedere a una votazione per eleggere i cinque componenti del direttivo, peraltro sulla piattaforma Rousseau”, spiega all’AGI Lorenzo Borre’, l’avvocato dei tre attivisti che hanno presentato il ricorso. Borre’ sorride: “Con le dimissioni dal Comitato di garanzia del M5s, Di Maio ha precorso i tempi”. Il ministro degli Esteri, infatti, ha lasciato il suo incarico alla guida del Comitato dei garanti sabato scorso. Il provvedimento del tribunale di Napoli arriva in un momento in cui il ‘non partito’ e’ attraversato da molte tensioni, con la divisione tra contiani e dimaiani. Una contrapposizione diventata esplicita durante le trattative per l’elezione del presidente della Repubblica. (

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

SALVIAMO LE LINGUE MINORITARIE, #Incontri sul web col Centro studi Dialogo

Prossimo Servizio

Metti la mascherina, togli la mascherina… Da venerdì via alla protezione se all’aperto

Ultime notizie su Politica

Acqua: nel 2023 sparito un litro su cinque

di Gigi Cabrino – La siccità degli anni 2022 e 2023 continua a fare parlare, anche perché se il nord ha conosciuto periodi piovoso negli ultimi mesi non si può dire altrettanto

A Umberto Bossi il premio Rosa Camuna

Mercoledi’ 29 maggio, alle ore 17, a Palazzo Lombardia, in occasione della giornata in cui si celebra la “Festa della Lombardia”, verranno consegnati i ‘Premi Rosa Camuna’. Si tratta della piu’ alta
TornaSu