Catalani di Puidgemont incassano competenza in materia di immigrazione

10 Gennaio 2024
Lettura 1 min

In cambio dell’astensione che ha consentito l’approvazione del decreto sulla giustizia, Junts per Catalunya (JuntsXCat) ha ottenuto la delega integrale al governo catalano della competenza in materia di immigrazione mediante una legge specifica per la Catalogna. E la pubblicazione dei conti fiscali della regione, che non vengono pubblicati dal 2016, secondo quanto segnala il partito in un comunicato. La formazione, che fa capo a Carles Puidgemont, ha inoltre ottenuto la soppressione dell’articolo 43 bis della legge di procedura civile, previsto nel decreto giustizia, che temeva poteva mettere in pericolo la legge di amnistia. Fra le concessioni strappate, anche l’azzeramento dell’Iva sull’olio. Un prezzo elevato per non partecipare alla votazione, che si è conclusa con la convalida sul filo del decreto-omnibus, per un solo voto di differenza fra i si ei no. Bocciati dalla Camera anche gli emendamenti alla totalità del progetto di legge di amnistia nei confronti degli implicati nel processo indipendentista del 2017, presentati dal Partito Popolare e da Vox. E’ prevista, invece, per le 19,30 per chiamata nominale la ripetizione della votazione sul pacchetto anticrisi, finita in un pareggio a 171 voti. E dovrà essere ripetuta per lo stesso motivo – sempre per appello nominale su richiesta del Pp e di Vox – la votazione sul decreto legge di stabilità di Bilancio e il taglio del deficit nel periodo 2024-2026, che ha registrato 171 voti a favore e 171 contro, senza astensioni, alla quale i deputati di Junts non hanno partecipazione.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

L’incredibile caos in Ecuador. Paese in Stato di guerra

Prossimo Servizio

Arcivescovo Taranto su ex Ilva: Mie parole fraintese, città ha diritto di risposte certe

Ultime notizie su Politica

TornaSu