Berlusca, vuoi rappresentare i ceti produttivi del Nord? Rompi con i sovranisti e al Centro apri agli autonomisti

Lettura 2 min

di Roberto Gremmo – Se rompesse ora con gli estremisti sovrano-nazionalisti Silvio Berlusconi avrebbe una straordinaria occasione per tornare a rappresentare i ceti produttivi del Nord, diventare decisivo nella politica italiana e magari poter aspirare al Quirinale. Rimanendo agganciato ai mohito-dipendenti e ai nipotini della fiamma il Cavaliere non potrà che condannarsi ad un umiliante e triste tramonto politico.

E’ a tutti ben evidente che esiste in Italia (ma specie al Nord) una vasta area sociale che non ama l’assistenzialismo parassitario dei grillo-sinistri ma che al contempo teme lo sganciamento senza paracadute dalla comune casa europea. Questi settori di popolazione cercano casa, sono tanti e non si fidano degli improvvisati centristi renzisti, calendisti o tanti meno buniniani che, comunque, dicono i sondaggi, sono già un buon dieci per cento. Se si aggiungesse Forza Italia (oggi comunque al sei per cento) formerebbero tutti assieme un’area centrista, decisiva per la formazione di un governo equilibrato e ben accetto nel nuovo contesto d’una Europa che sta migliorando se stessa.

Avrà Berlusconi il coraggio di smarcarsi da un’alleanza che lo vede ormai solo marginale e subalterno?  Vedremo, anche se saranno decisivi due fattori. In primo luogo, la nuova legge elettorale dovrebbe essere proporzionale per non imprigionare i partiti in gabbie coalizionarie prefissate, vere e proprie trappole che bloccano il confronto politico.

Ma poi occorrerà che una intensa opera di chiarificazione politica tolga al Capitano l’ormai usurpata aureola di rappresentante del Nord, sottraendogli gran parte di un elettorato che tutto sommato non vuole avventure, scontri frontali e battaglie ai mulini a vento.   Berlusconi è ad un bivio: o l’estinzione o la rinascita.

Servizio Precedente

Mascherine non conformi, Codacons diffida Regione Lombardia

Prossimo Servizio

Voto elettronico USA e referendum lombardo per l'autonomia: c'è un nesso da scoprire?

Ultime notizie su Politica