Alla Salute il sottosegretario che non crede ai vaccini anticovid. Bufera in Parlamento

Lettura 1 min

E chi l’ha detto, secondo il sottosegretario alla Salute, Marcello Gemmato, che senza vaccini non sarebbe andata poi così male?

Fatto sta che la polemica è esplosa con tutta la sua viralità

Il sottosegretario ed esponente di Fdi parla di affermazioni  “decontestualizzate e oggetto di facili strumentalizzazioni dall’opposizione”. 

Gemmato: ‘Senza vaccini sarebbe stato peggio? Non c’è prova’. Questa la frase incriminata.
 “Per larga parte della pandemia l’Italia è stata prima per mortalità e terza per letalità, quindi questi grandi risultati non li vedo raggiunti”.

Parole pronunciate a Rai 2 su ‘Restart-L’Italia ricomincia da te’. All’osservazione da parte del vicedirettore del ‘Corriere della Sera’ Aldo Cazzullo, che “senza vaccini sarebbe stato magari peggio”, Gemmato ha replicato: “Questo lo dice lei, non abbiamo l’onere della prova inversa. Ma io non cado nella trappola di schierarmi a favore o contro i vaccini”. 

Fa niente se Meloni dal vertice in Indonesia del G20 dice esattamente l’opposto, ovvero celebra l’importanza dei vaccini per essere tornati alla normalità. Per ora la questione, a Roma, è ancora aperta.

Servizio Precedente

Ong, sbarchi e migranti. L'umanesimo mondiale fatto da altri in casa d'altri

Prossimo Servizio

Basta Nord contro Sud. Servono Autonomismo e Civismo 1.0 di matrice federalista e libertaria

Ultime notizie su Politica