Addio a Maroni, le reazioni della politica

Lettura 3 min

Nel corso del giornale orario delle 9 dii RTL 102.5 è intervenuto il segretario della Lega e vicepremier Matteo Salvini, che ha commentato la notizia della morte di Roberto Maroni. “Non è il modo migliore per iniziare la giornata. Un pensiero e una preghiera per chi ha fatto il segretario della Lega prima di me. Non so che tempo faccia a Milano, a Roma il tempo è grigio e piove: una giornata iniziata nel peggiore dei modi. La notizia di Maroni ti riporta con i piedi per terra e ti fa dare la giusta dimensione alle cose umane. Amava la barca a vela, buon vento a Roberto. Un pensiero alla sua famiglia e a chi lotta contro la malattia”, dice Matteo Salvini in radiovisione a RTL 102.5.

“Ci ha lasciati Roberto Maroni. Piango l’addio di un amico con il quale ho condiviso gran parte della mia vita politica. Una persona intelligente e mai sopra le righe. Presidente della Lombardia, ministro e segretario federale della Lega. Nel cuore ha sempre avuto i Lombardi e la Lombardia.
Riposa in pace”. Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, esprime il cordoglio suo e dell’intera giunta per la scomparsa dell’ex presidente della Regione.

“Questa notte si è spento Roberto Maroni e apprendo con commozione questa notizia. Bobo ha lasciato il segno nella storia politica del nostro Paese, e anche nella lunga e sofferente malattia ha dato esempio di grande forza e umanità. Siamo stati su fronti politici diversi, ma incontrandolo spesso nella nostra Varese in questi anni ne ho sempre rispettato la coerenza e una passione sconfinata per la politica. Roberto aveva un tratto inconfondibile, una spiccata e intelligente ironia, era curioso e sempre aperto al confronto con tutti. Bobo osservava la realtà con la sua innata simpatia gentile, e parlare con lui era sempre un piacere e motivo di riflessione. Per il suo territorio sempre presente, e mai supponente con le persone anche quando ha assunto ruoli di grande rilievo regionale e nazionale. Sentite condoglianze alla moglie, ai figli, alla famiglia, agli amici e a tutti i militanti di quella Lega che ha contribuito a fondare e a cui non ha mai fatto mancare la sua presenza.” Così Maria Chiara Gadda, deputata varesina di Azione-Italia Viva-Renew Europe e segretaria regionale lombarda di Italia Viva.

Servizio Precedente

E' morto Roberto Maroni

Prossimo Servizio

A tre mesi dal voto lombardo - Sondaggio Swg: Terzo Polo sorpassa la Lega. Meloni consolida FdI al 30%

Ultime notizie su Politica