5G, Conte: lo faremo, non con la Cina ma con gli Stati Uniti

9 Agosto 2020
Lettura 1 min

Dichiarazioni molto politiche quelle del premier Conte su 5G. Sulla nuova tecnologia, il presidente del consiglio ha dichiarato, “siamo aperti, ma non siamo aperti a dire scegliamo la Cina, scegliamo gli Stati Uniti. Gli Stati Uniti sono il nostro tradizionale alleato, c’è una sinergia incredibile, ovviamente lavoriamo in un’economia di mercato. Faremo in modo che chiunque sia chiamato a dare un contributo al 5G lo faccia alla luce delle nostre esigenze di sicurezza e protezione e nazionale. Tutto il mondo, tutti gli specialisti hanno riconosciuto che ci siamo dotati di un sistema di golden power, di sicurezza nazionale sul piano cibernetico tra i più sofisticati, quindi procediamo spediti e sereni”.

Sono dichiarazioni che il premier ha fatto nel corso di un’intervista con il direttore di ‘Affaritaliani.it’, Angelo Maria Perrino, nell’ambito dell’evento ‘La Piazza’ a Ceglie Messapica. (red)

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Franca Valeri, le sue volontà: non fiori ma aiuti agli animali del suo rifugio. “Con i cani mi sento tranquilla e felice. Con le persone… ci dovrei pensare”

Prossimo Servizio

Bonaccini ci riprova: Il governo non dimentichi il Nord

Ultime notizie su Politica

Taglio ai Comuni, in nome dell’autonomia

“Le modalità con le quali il MEF intende applicare ai Comuni la spending review prevista dalla legge di bilancio aggravano tutte le nostre peggiori preoccupazioni. Ci aspettavamo una proposta molto diversa, anche se avevamo
TornaSu

Don't Miss