Fallisce il referendum che voleva fondere Gattinara a Lenta. L’identità resiste

Lettura 1 min

di Roberto Gremmo – Fallisce clamorosamente il referendum popolare per la fusione fra la cittadina di Gattinara ed il piccolo borgo storico di Lenta, l’ennesimo tentativo strisciante di centralismo periferico, mai gradito ai piemontesi affezionati alle proprie tradizioni.

A Gattinara si e’ recato al voto appena un quarto degli aventi diritto e di questi solo 654 si sono detti a favore e 987 contrari. Ancora più chiaro il responso di Lenta dove i no sono stato 420 su 570 votanti, pari all’ottantuno per cento. I favorevoli appena 144. Con l’occasione, mi piace ricordare che l’indimenticabile amico archivista Maurizio Cassetti poco prima della morte ha scritto su Lenta una magistrale storia del paese e delle sue ricchezze artistiche ed architettoniche. 

Immagine dalla pagina istituzionale del Comune di Gattinara

Servizio Precedente

Macron: "Non si fa la pace umiliando la Russia"

Prossimo Servizio

E' emergenza mondiale per il grano. 25 milioni di tonnellate di cereali bloccati nei porti ucraini

Ultime notizie su Piemonte