Covid in Piemonte, ci deve pensare anche Israele. Arriva task force di medici

Lettura 1 min

Una delegazione medica e’ in partenza da Israele alla volta dell’Italia, per raggiungere il capoluogo del Piemonte, Torino, nel quadro della lotta al coronavirus. Lo rende noto oggi un comunicato stampa dell’ambasciata di Israele a Roma. L’ambasciatore d’Israele in Italia, Dror Eydar, ha affermato: “L’ambasciata d’Israele in Italia ha dato avvio a questa importante cooperazione, per sostenere l’Italia nelle dolorose e complesse sfide che il Paese sta affrontando. I nostri amici stanno lottando contro la seconda ondata della pandemia di Covid-19, dopo il difficile inverno scorso che ha duramente colpito il Paese con la prima ondata”.

Photo by Thiago Barletta

“Cercavamo un modo per essere di aiuto e, al violento arrivo della seconda ondata, abbiamo appreso dai nostri amici in Piemonte che la Regione mancava di sufficiente personale medico e sanitario, e ci siamo attivati per aiutarla – ha proseguito il diplomatico -. Essendo il carico di lavoro del personale locale divenuto particolarmente oberante, abbiamo deciso di fornire il nostro supporto, in particolar modo con mani operose”.

Servizio Precedente

Tornano i soldi sotto al materasso. Clima terrore, paura e meno lavoro non fa spendere

Prossimo Servizio

Scontro tra forze speciali Usa e agenti Cia a Francoforte. Un fake, film spionaggio oppure?