Allerta rossa, Liguria e Piemonte flagellati dal maltempo

Lettura 4 min

In Liguria continua la violenta ondata di maltempo che sta colpendo in particolare la provincia di Savona, causando allagamenti e danni in particolare in Val Bormida. Dopo l’esondazione del torrente Letimbro al Santuario di Savona e del torrente Erro a Pontinvrea, con l’acqua che ha invaso anche alcune abitazioni, nella tarda mattinata a Cairo Montenotte è straripato anche il fiume Bormida, allagando le strade adiacenti. Il picco massimo delle precipitazioni finora in Liguria è stato registrato a Montenotte Inferiore, dove sono caduti 145 millimetri in un’ora e 540 millimetri in 12 ore. Dalle 14 sul Savonese e sul Genovese scatterà l’allerta rossa.

“Continuiamo a monitorare costantemente l’evoluzione del maltempo in Liguria. L’allerta rossa, che scatterà su Genova e Savona alle 14, è stata prolungata fino alle 6 di domani mattina”. Lo afferma via Facebook il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti facendo il punto sulla situazione in Liguria e sull’ondata di maltempo di queste ore. “Alle 15 in diretta su questa pagina Facebook, con il sindaco Bucci, l’assessore regionale Giampedrone e i nostri previsori, vi daremo tutti gli aggiornamenti in tempo reale – aggiunge Toti – Attualmente la zona più colpita dal maltempo resta il savonese, con allagamenti sia in città che nell’entroterra. La nostra Protezione Civile è già al lavoro sulle situazioni più critiche”.

“A Pontinvrea e nella bassa Val Bormida, nell’entroterra di Savona sono caduti in 6 ore 500 millimetri d’acqua. E’ vero che deve ancora passare il fronte vero e proprio, dalle 14 passiamo nella parte centrale della Liguria in allerta rossa e questo non fa che aumentare la nostra attenzione. 500 millimetri di pioggia in 6 ore è un record da emergenza del 2011 è un terzo della pioggia che cade di un anno”. Così a La Presse l’assessore regionale alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone facendo il punto sull’ondata di maltempo di queste ore sulla Liguria.”Ci aspettiamo ancora pioggia su un territorio dove è già piovuto molto – aggiunge Giampedrone – da qui l’allungamento dell’allerta fino almeno alla mattinata di domani. Quello che preoccupa è che siamo all’inizio di questa fase e siamo già con numeri da fine allerta“.

Nel frattempo come riporta l’Ansa, è stata anche sospesa la circolazione dei treni sulla linea Savona-Torino via Ferrania e via Altare tra le stazioni di Savona e San Giuseppe, per la formazione di frane che incombono sulla sede ferroviaria. I viaggiatori sono indirizzati via Genova/Torino.

Nell’ultimo aggiornamento di Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) la criticità prevista per il maltempo diventa massima in un’area a sud est, nei bacini dei fiumi Belbo e Bormida, e, domani anche a nord, nell’Alto Novarese e nel Verbano-Cusio-Ossola. Allerta arancione anche in Valle Tanaro, tra Cuneo ed Alessandria, sulla pianura settentrionale, in valle Scrivia (Alessandria) e nelle vallate Sesia (Vercelli), Cervo (Biella) e Chiusella (Torino). I fenomeni più intensi sono previsti tra la serata di oggi e la mattinata di domani.

Scuole chiuse da oggi pomeriggio ad Acqui Terme (Alessandria) dove le fortissime piogge e la piena del fiume Bormida ha fatto scattare l’allarme. Il sindaco Lorenzo Lucchini ha predisposto l’ordinanza che impone la sospensione delle lezioni nelle scuole di ogni ordine e grado. Sgomberate le abitazioni nelle aree golenali, si sta valutando anche la chiusura di ponti.

Servizio Precedente

Aninali nelle case di 4 italiani su 10. Ma resta il mercato nero dei cuccioli

Prossimo Servizio

ELEZIONI PRIMI DATI- AL CENTROSINISTRA MILANO, NAPOLI E BOLOGNA. BALLOTTAGGIO A ROMA GUALTIERI-MICHETTI E LO RUSSO-DAMILANO A TORINO

Ultime notizie su Piemonte